Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Fondi Ue a stazioni carburanti alternativi Enel, Sea, Edison

In totale selezionati 26 progetti europei per 189 milioni

Redazione ANSA BRUXELLES

La Commissione Ue ha annunciatoche 26 progetti di dodici Stati membri, tre dei quali sono progetti italiani, sono stati selezionati per ricevere finanziamenti per 189 milioni di euro totali per l'installazione di infrastrutture per carburanti alternativi lungo la rete transeuropea di trasporto (Ten-T). I tre progetti italiani selezionati sono stati presentati da Enel X Way, Sea e Edison.
    Il progetto di da Enel X Way è relativo allo sviluppo di rete europea di infrastrutture di ricarica ad alta potenza per veicoli elettrici per l'elettrificazione della mobilità e la decarbonizzazione del settore del trasporto del settore del trasporto stradale. E' previsto un contributo unitario di 21,38 milioni di euro. Più nel dettaglio il progetto mira a realizzare una rete di 902 punti di ricarica a 150kW per veicoli leggeri in 167 località, tutte dotate di un collegamento alla rete di almeno 600kW, situate lungo la rete stradale TEN-T in Italia, Spagna e Romania. Il progetto presentato da Sea vale 14,67 milioni di costi eligibili per i quali vengono raccomandati 4,4 milioni di contributi con il Connecting Europe Facility e riguarda l'elettrificazione delle operazioni di terra dell'aeroporto di Milano. Più nel dettaglio mira a fornire 34 punti di alimentazione elettrica per gli aeromobili fissi e 24 caricabatterie per le operazioni degli operatori di terra a Linate, e 50 punti di alimentazione elettrica per gli aeromobili fissi e 55 caricabatterie per le operazioni degli operatori di terra a Malpensa. Oltre a 55 caricatori per le operazioni di assistenza a terra all'aeroporto di Malpensa. Il progetto presentato da Edison riguarda la mobilità a idrogeno sul corridoio Ten-T. Su 18,9 milioni di costi eligibili vengono raccomandati 5,68 milioni di contributi con il Connecting Europe Facility. Il progetto mira alla realizzazione di tre stazioni di rifornimento di idrogeno per veicoli pesanti, compresi 3 elettrolizzatori, in tre diversi siti nel nord Italia lungo la rete centrale Ten-T.
    "Le domande di finanziamento dello Strumento per le infrastrutture dei combustibili alternativi continuano ad aumentare, a dimostrazione dell'impegno del settore dei trasporti nel passaggio a soluzioni sostenibili - afferma la commissaria per i Trasporti Adina Valean in una nota -. Il nostro investimento di 189 milioni di euro porterà alla realizzazione di circa 2.000 punti di ricarica e di circa 63 stazioni di rifornimento di idrogeno. Quattro progetti sosterranno l'elettrificazione dei servizi di assistenza a terra negli aeroporti, compresa l'elettrificazione e l'installazione di infrastrutture di ricarica per i veicoli di servizio". Lo strumento combina le sovvenzioni del Meccanismo per collegare l'Europa con il capitale delle istituzioni finanziarie per aumentare l'impatto degli investimenti. Gli altri Stati coinvolti dei progetti selezionati sono: Estonia, Francia, Finlandia, Germania, Grecia, Lettonia, Polonia, Romania, Spagna, Svezia e Paesi Bassi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie