Motor Bike Expo, chiusa edizione 2022 tra passioni e novità

Paola Somma, incontro tra economia e passione segna forza di MBE

Redazione ANSA MILANO

È stata un edizione all'insegna dell'ottimismo e del ritorno alla passione per le due ruote, quella del Motor Bike Expo che si è conclusa ieri. Tra i padiglioni della fiera veronese, per un lungo weekend sono andate in scena moto in tutte le loro declinazioni e per tutti i gusti, tra modelli di serie, custom, appuntamenti e tanti visitatori.

 

"Ancora una volta l'incontro tra economia e passione segna la forza di MBE - ha dichiarato Paola Somma, co-fondatrice della manifestazione - e il messaggio che ci trasmette la moto è di tornare a correre, in libertà, con la grinta e la determinazione che c'è in ogni motociclista".
    Un'edizione, quella del 2022, che ha segnato il ritorno alla versione completamente 'in presenza' "Gli ampi spazi del quartiere fieristico si sono rivelati una risorsa fondamentale - ha spiegato il patron di MBE, Francesco Agnoletto - e i sistemi d'ingresso e sicurezza di Veronafiere sono stai un grande alleato per la riduzione dei disagi e per il raggiungimento di questo importante risultato".
    Con 600 espositori e 8 padiglioni occupati, Motor Bike Expo ha ospitato 94 eventi in programma su quattro giornate. Tra i momenti più significativi della manifestazione, anche le esibizioni del campione catalano di trial, Toni Boue, come l'arrivo del pilota Franco Picco, il veterano vicentino, sessantaseienne e soprannominato 'Leone del Deserto', di ritorno dalla sua 28esima Dakar.
    Il gran finale della domenica, come da tradizione, è stato legato ai riconoscimenti assegnati alle custom iscritte. Accanto alle moto elaborate più spettacolari, il pubblico di MBE ha potuto osservare da vicino anche motociclette d'epoca come le Indian classe 1927, Harley-Davidson d'annata, Buell classiche degli anni 80 e 90 e tanti altri modelli e marchi.
    Numerose anche le iniziative benefiche che hanno portato la loro testimonianza tra i padiglioni veronesi, a partire dall'associazione Diversa-Mente di Verona, che promuove ogni anno la 'Route21 Chromosome on the Road', il giro d'Italia in moto con i ragazzi Down che coniuga la passione per le Harley-Davidson dell'ideatore con il suo impegno nel sociale.
    Sabato è stata presentata anche 'In moto con l'Africa', l'iniziativa del team di biker del Marco Polo Team, che unisce la passione per i viaggi e la voglia di rendersi utili a Medici con l'Africa Cuamm.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie