Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La sfida del design, progettare un mondo migliore

La sfida del design, progettare un mondo migliore

Novità nel segno di una società inclusiva, dallo zaino per disabili alla app che aiuta il trucco per ipovedenti

22 gennaio 2024, 16:15

di Alessandra Magliaro

ANSACheck

Lo zaino adattivo premiato agli Innovation by Design Awards @ courtesy JanSport - RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo zaino adattivo premiato agli Innovation by Design Awards @ courtesy JanSport -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Lo zaino adattivo premiato agli Innovation by Design Awards @ courtesy JanSport - RIPRODUZIONE RISERVATA

Si sente parlare continuamente di inclusione, di provare cioè a rendere la società che viviamo una società di tutti e per tutti. C'è una parte di utopia in questo, di sogno visti i tempi ma la speranza è da sempre un grande motore per il cambiamento. E poi c'è la tecnologia e il design. Cosa c'entrano? Un bel po' se riflettiamo che dietro ad alcuni, sempre troppo pochi è chiaro, miglioramenti per l'inclusione con persone con disabilità più o meno gravi, più o meno permanenti, ci sono talento e creatività. Pensiamo agli attraversamenti sonori per le persone ipovedenti, ai lettini e sedie da mare che si immergono e consentono il bagno anche a disabili molto gravi, pensiamo alla moda cosiddetta adattiva che è una fantastica novità recente. Tenere conto delle invenzioni tecnologiche e di design che sono nel segno dell'inclusione e che magari non oggi ma domani saranno patrimonio di tutti è un modo per coltivare la grande speranza. 
Il design del resto è storia dell’intervento umano nella società. Senza un architetto, un edificio è solo una scatola. Senza un progettista UX, che di professione progetta, disegna e realizza l'interfaccia grafica di prodotti digitali per garantire all'utente la migliore esperienza d'uso possibile., un sito web è solo una stringa di codice. Il 2023 è stato un anno caratterizzato da progressi fulminei nel campo dell’intelligenza artificiale, può essere difficile ricordare che sono gli esseri umani, nel bene e nel male, a modellare il mondo, dare spazio agli innovatori del design, che con ingegno danno vita a idee che spingono in avanti nella società è un modo per dire che ci vuole più di un algoritmo per comprendere e risolvere i bisogni più urgenti dell’umanità.
Alcuni esempi recentissimi, premiati agli Innovation by Design Awards di Fast Company, testimoniano queste novità che diventano patrimonio di tutti e aziende che creano prodotti, reinventano gli spazi e lavorano per progettare un mondo migliore. E la sfida è proprio arrivare a tutti. Il produttore di zaini JanSport sta dimostrando come i marchi storici possano portare con successo il design accessibile al mainstream. Grazie ad una collaborazione triennale con Disability:IN, un'organizzazione no-profit globale focalizzata sulla crescente inclusività per la comunità dei disabili, JanSport ha lanciato la sua Adaptive Collection: uno zaino e una borsa a tracolla, entrambi sono stati ripensati per bilanciare la facilità d'uso con lo stile. Lo zaino adattivo centrale, ad esempio, è progettato per adattarsi saldamente allo schienale di un dispositivo di mobilità per un migliore equilibrio, ma assomiglia proprio al famoso zaino SuperBreak dell'azienda. "La comunità adattiva cercava più borse dall'aspetto tradizionale piuttosto che da un aspetto di livello medico", afferma Alexandra Reveles, vicepresidente di JanSport. 
Non è facile per nessuno applicare il mascara senza grumi o ottenere un blush perfettamente sfumato. Per le persone ipovedenti, questo può essere quasi impossibile. Estée Lauder, lo storico marchio beauty nato 75 anni fa, ha pensato a qualcosa che che potesse aiutare le clienti ipovedenti ad truccarsi da sole e ha lanciato un'app che è una vera e propria assistente per il trucco abilitata alla voce, che utilizza la realtà aumentata e l'intelligenza artificiale per analizzare il trucco sul viso di un utente, identificando se il rossetto o il fondotinta non sono uniformi o se c'è una sbavatura che deve essere rimossa. essere corretto. La tecnologia assistiva è disponibile in commercio per le persone con disabilità da molti anni, soprattutto nel settore dei software. Ma quando si tratta di hardware, i dispositivi di assistenza tendono ad essere costosi e spesso sono progettati senza l’attenzione all’estetica riservata ad altri prodotti di consumo. Microsoft sta cercando di cambiare la situazion: ha lanciato la sua linea di accessori adattivi , che affronta sia i problemi di convenienza che di stile offrendo allo stesso tempo soluzioni ergonomiche innovative per gli utenti di PC con disabilità. Con questi accessori di Microsoft , le persone possono personalizzare il proprio mouse, gli input da tastiera e le scorciatoie tramite componenti stampabili in 3D. Gli utenti possono anche scaricare i file dei componenti per modificarli e stamparli in 3D a casa, oppure stamparli grazie alla partnership di Microsoft con Shapeways, una società e mercato di servizi di stampa 3D online. Bryce Johnson, principale progettista inclusivo del team Windows and Devices, è stato uno degli inventori di Xbox Adaptive Controller , il primo componente hardware adattivo di Microsoft, e ha lavorato per sviluppare la linea di accessori adattivi in ​​collaborazione con membri della più ampia comunità di disabili e con i membri del team interno di Microsoft con disabilità.
Sono alcuni esempi. La moda adattiva sta facendo passi importanti, soprattutto è interessante lo sforzo di andare oltre idee e prototipi ed arrivare a tutti anche come accesso economico. Primark, che è un brand di origine irlandese ma noto in tutto il mondo Italia compresa, ha appena lanciato la sua prima collezione di moda intima, di lingerie per persone con disabilità: reggiseni e slip con un costo intorno ai 12 euro.

Buone notizie dal design per un mondo migliore

Non è solo innovare nell'ambito della disabilità, agli Innovation by Design Awards ci sono tanti altri esempi, che solo leggerli ci induce a speranza. HoldOn ha sviluppato sacchetti per la spazzatura compostabili a base vegetale che iniziano a rompersi in poche settimane e si disintegrano completamente in sei mesi, senza lasciare microplastiche e soprattutto senza metterci secoli. Il marchio di liquori Inverroche, è il pioniere del movimento del gin artigianale che si è verificato in Sud Africa negli ultimi 10 anni". Ma senza la popolazione di api del Sudafrica, di cui circa il 70% è andata perduta , il gin non esisterebbe.  E' stato premiato per aver lanciato un packaging che funge anche da “hotel” per le api solitarie. Nel 2022, mentre era studentessa al Savannah College of Art and Design (SCAD), Natalie Schaake stava vivendo alti livelli di ansia, una malattia sociale globale, quando ebbe l'idea di una poltrona rilassante che chiamò Hug, comoda, realizzata con tessuti morbidi. Cosa altrettanto importante, anche la realizzazione della sedia, che si presenta come un kit personalizzabile che gli utenti assemblano da soli, è progettata per essere confortante. Nella sua ricerca, Schaake ha scoperto che l'artigianato può aiutare a ridurre significativamente il livello degli ormoni dello stress nelle persone. Mentre esistono infiniti rimedi digitali come app e opzioni farmaceutiche per il trattamento dell'ansia, gli aiuti fisici sono difficili da trovare. Questa poltrona 'rilassante', premiata, è ancora un prototipo ma non disperiamo!

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza