Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

E' arrivato il freddo, i consigli per proteggere la pelle in inverno

E' arrivato il freddo, i consigli per proteggere la pelle in inverno

La skincare idratante, come fare un effetto barriera

30 novembre 2023, 19:17

Redazione ANSA

ANSACheck

Skincare durante l 'inverno, foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Skincare durante l 'inverno, foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA
Skincare durante l 'inverno, foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

E' decisamente arrivato il freddo. Quali sono le conseguenze sulla pelle e come possiamo proteggerci? Proprio come nel caso del sole, anche il freddo colpisce maggiormente e in modo più incisivo chi ha una pelle delicata e sensibile, come ad esempio gli anziani, visto che con l’età la pelle diventa più sottile e quindi maggiormente esposta agli agenti esterni.
Il problema non è solo il freddo, ma anche l’esposizione ad agenti atmosferici come pioggia, vento e neve. Oltre al riscaldamento, agli sbalzi termici da ambiente caldo e riscaldato, in ufficio, nei negozi, in casa e fuori in strada.
Ma cosa succede con il freddo? La pelle si trova estremamente sotto pressione, e ciò che avviene è il tipico fenomeno della xerosi cutanea, volgarmente conosciuta come pelle secca. Le pelli con maggiori problemi di idratazione sono quelle più esposte a soffrire di questo fenomeno, e al tempo stesso sono quelle di cui bisogna prendersi maggiormente cura. La migliore cura, per qualsiasi tipo di pelle, è proprio la prevenzione. Il freddo fa sì che il ciclo di rinnovamento delle cellule cutanee rallenti, questo perché la circolazione rallenta, causando disidratazione. Tra i fenomeni più diffusi in inverno ci sono infatti
- Secchezza
- Geloni
- Eczema
- Arrossamento
- Orticaria del freddo

14 trucchi fondamentali per proteggere la pelle in inverno

Per proteggere la pelle in inverno, ci sono alcuni fondamentali accorgimenti quotidiani che possiamo seguire, così da renderla più forte, tonica e sana, per affrontare le intemperie e gli sbalzi termici:  ecco 14 consigli fondamentali , dagli esperti di Naturalsalus, per proteggere la pelle in inverno, prestando molta attenzione alle carenze nutrizionali e al potere del Sodio Jaluronato.
1. Protezione solare. È fondamentale proteggere le zone esposte anche in inverno, perché i raggi ultravioletti ci colpiscono anche nelle stagioni fredde. Soprattutto se ci troviamo in luoghi di montagna e innevati. E ormai tantissime creme viso idratanti hanno indicata la protezione e negli ultimi tempi anche le formulazioni sono state migliorate rendendole meno appiccicose e più confortevoli, quindi 'no scuse' e ricordiamoci che è sempre l'ultimo passaggio, bisogna cioè usare la protezione solare alla fine della skincare.
2. Dieta completa. La prima protezione avviene internamente, attraverso ciò che mangiamo. Per questo è importante nutrirsi in modo corretto, non devono mai mancare le vitamine A, C, E, e quindi in tavola devono sempre esserci frutta e verdura: in particolare si consiglia di abbondare con carote e zucca, kiwi, arance e mandarini, olio di germe di grano, cipolle e zenzero.
3. Bere tanta acqua. L’idratazione è fondamentale tutto l’anno, ovviamente e dobbiamo bere sempre minimo 1,5 l di acqua al giorno, meglio 2 litri, cominciando al mattino appena svegli magari con acqua tiepida e qualche goccia di limone che è depurativa e “prepara” lo stomaco al suo lavoro, regolarizzando anche l’acidità mattutina dopo il digiuno notturno
4. Integrare vitamina C e antiossidanti. In caso di carenze, è bene provvedere a un corretto apporto vitaminico e di antiossidanti attraverso l’assunzione di integratori.
5. Mantenere le distanze dalle fonti di calore. Malgrado la tentazione di scaldarsi appoggiandovi mano e piedi sia forte, è bene stare lontani dai caloriferi: una vasodilatazione repentina può essere pericolosa.
6. No alle docce eccessivamente calde. Passare molto tempo sotto la doccia calda è per molti un piacere invernale, però è poco sano per la pelle. Si raccomandano docce non bollenti, meglio invece tiepide e non di lunga durata.
7. Lavare con cura il viso. Meglio con acqua fresca, per eliminare tossine e impurità potenzialmente irritanti. E usare dopo tamponando sul viso asciutto lozioni toniche idratanti
8. Idratare il corpo abitualmente. Si può utilizzare una crema emolliente ad alto contenuto in lanolina e vaselina, o un olio (a mani umide), per proteggere le cellule epidermiche e creare un effetto barriera.
9. Idratare labbra, viso e mani più volte al giorno. Sono le zone più esposte e delicate. È bene usare un balsamo protettore per le labbra (non inumidirle con la saliva) e per il viso una crema ad alta idratazione, così come per le mani, soprattutto dopo i lavaggi. Per un'azione barriera siero più crema idratante più scudo protettivo anti-inquinamento. Ottimi anche i nuovi oli per il viso che hanno una consistenza non untuosa e si assorbono subito. La pelle particolarmente secca userà creme viso da giorno con texture ricche e corpose. Volendo alla crema da giorno si può aggiungere qualche goccia d'olio e mescolare al momento sull'incavo della mano (il cosiddetto whisking). I principi attivi di stagione sono il nutriente burro di karitè, l'idratante acido ialuronico e gli acidi grassi-
10. Proteggere naso, mento e guance. Sono le zone più esposte alle intemperie.
11. Evitare prodotti per l’igiene aggressivi, che contengono conservanti, profumi e alcol. Usare sempre prodotti delicati.
12. Mettere guanti, sciarpa e cappello. Sono fondamentali per evitare geloni sulle mani e proteggere il volto.
13. Evitare di lavare eccessivamente le mani. Per evitare screpolature e dermatiti. In caso poi idratarle di frequente come detto prima
14. Utilizzare indumenti di lana e di cotone. Il cotone è da prediligere perché è delicato sulla pelle ed evita irritazioni. La lana invece permette di conservare la temperatura corporea e di evitare la dispersione di calore al di fuori dell’organismo.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza