Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sequestrati telefoni e droga nel carcere casertano di Carinola

Sequestrati telefoni e droga nel carcere casertano di Carinola

Blitz all'alba con 150 agenti penitenziari e cani Spike e Susy

NAPOLI, 02 dicembre 2023, 12:59

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Quindici telefoni cellulari - tra smartphone e microcellulari - con relative Sim e caricabatterie.
    E i cani antidroga Spike e Susy, ormai una spina nel fianco degli spacciatori, che grazie al loro raffinatissimo fiuto hanno scovato lo stupefacente nascosto anche in bocca ai detenuti.
    Maxi operazione della Polizia Penitenziaria nel carcere casertano di Carinola dove all'alba sono entrati in azione 150 agenti tra quelli presenti nell'istituto e quelli provenienti dal Prap e dai nuclei provinciali, supportati dalle unità cinofile del nucleo regionale.
    Il cane antidroga Susy del distaccamento di Benevento ha trovato due involucri di hashish in due celle diverse. Spike, del distaccamento di Avellino, invece ha scovato in quattro celle diverse diversi quantitativi di hashish, nascosta nelle parti intime e anche nella bocca dei detenuti.
    "Complimenti per la brillante operazione - commentano Giuseppe Moretti e Ciro Auricchio, presidente e segretario regionale dell'Uspp - ma ricordiamo che bisogna però dotare la penitenziaria di strumenti tecnologicamente avanzati come gli inibitori di segnale per garantire maggiore sicurezza per gli istituti di pena. Ribadiamo, ancora una volta, che mancano risorse umane per combattere i continui tentativi di introduzione di cellulari e droga. A Carinola mancano 70 agenti e solo con grande fatica si riesce a mantenere l'ordine e la sicurezza".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza