Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sorpresi ad appiccare incendi boschivi, tre denunciati

Sorpresi ad appiccare incendi boschivi, tre denunciati

Stilo, individuati grazie alla videosorveglianza

STILO, 18 novembre 2023, 12:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Avrebbero appiccato tre incendi in distinte circostanze. Sono stati individuati e denunciati dai carabinieri di Stilo, anche grazie all'esame delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza presenti sul territorio, i responsabili dei roghi che, complici le alte temperature del periodo, hanno interessato la zona del reggino.
    In particolare, un 40enne è stato ripreso dalle telecamere della sua stessa proprietà nell'atto di innescare un incendio a ridosso di una strada provinciale. Le fiamme hanno provocato un rilevante danno ambientale, deteriorato la cartellonistica stradale e la rete di telecomunicazione, con conseguenti disagi per tutta la zona, rimasta isolata per alcuni giorni. Le fiamme sono giunte a rasentare la conduttura del metano, con potenziale rischio di un incidente di più ampia portata.
    Altre due persone sono state denunciate per aver colposamente provocato altrettanti roghi che hanno incenerito complessivamente circa otto ettari di macchia mediterranea in aree sottoposte a vincolo paesaggistico e a ridosso del centro abitato. Dalle ricostruzioni effettuate i due erano intenti a bruciare delle sterpaglie all'interno dei loro terreni, ma avrebbero perso il controllo del fuoco, provocando l'incendio di tutta l'area circostante. In tutti e tre i casi si è reso necessario l'intervento risolutivo dei Vigili del Fuoco.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza