Mediobanca: accelera nel ridurre le emissioni per il clima

Nei portafogli creditizi per i settori energia e automotive

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 04 OTT - Mediobanca ha fissato i primi obiettivi climatici intermedi per la riduzione delle emissioni GHG, in coerenza con la propria adesione al programma della Net-Zero Banking Alliance. E' quanto emerge dal report 2021-22 sulla Task Force on Climate-related Financial Disclosures che offre una panoramica completa dell'approccio ai rischi e alle opportunità climatiche.
    I target, allineati a una 1,5°C climate ambition e quindi agli obiettivi dell'Accordo di Parigi, prevedono - entro il 2030 - una riduzione delle emissioni associate all'esposizione creditizia proprietaria nei settori Power e Automotive rispettivamente del 68 e 45%.
    "L'adesione alla Net Zero Banking Alliance e la conseguente definizione dei primi target intermedi rafforzano l'impegno del Gruppo per contrastare il cambiamento climatico e promuovere un'economia a basse emissioni di carbonio" afferma Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca, che aggiunge: "la pubblicazione del primo report TCFD conferma, inoltre, la volontà di rappresentare in maniera trasparente le informazioni relative al nostro impatto ambientale".
    In accordo con la propria strategia, l'impegno del Gruppo prevede la progettazione di un piano di transizione in grado di indirizzare il portafoglio proprietario lending verso il raggiungimento degli obiettivi climatici presentati. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA