Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pubblica 'storia' della ex, condannato per 'revenge porn'

Pubblica 'storia' della ex, condannato per 'revenge porn'

Un anno e quattro mesi di reclusione per un ventunenne

SULMONA, 23 novembre 2023, 20:21

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un anno e quattro mesi di reclusione, una provvisionale immediatamente esecutiva di cinquemila euro, risarcimento da liquidare in sede civile e pagamento delle spese processuali. E' questa la pena (sospesa) inflitta a un 21enne dal giudice monocratico del Tribunale di Sulmona (L'Aquila) Francesca Pinacchio. Il giovane era finito alla sbarra per 'revenge porn', avendo pubblicato su Instagram una 'storia' con foto intime della sua ex fidanzata. A fare scattare l'inchiesta erano stati i genitori della ragazza, all'epoca dei fatti minorenne. Si tratta della prima condanna del genere nel Tribunale di Sulmona dopo l'entrata in vigore della legge che ha introdotto due fattispecie di reato: la diffusione di immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, senza il consenso delle persone rappresentate da parte di chi queste immagini le ha realizzate e da parte di chi le riceve e contribuisce alla loro ulteriore diffusione "al fine - si evidenzia nella legge - di creare nocumento alle persone rappresentate".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza