Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Onu premia 7 progetti per recuperare aree naturali anche nel Med

In Africa, America latina, Asia per ripristino 40 milioni di ettari

13 febbraio 2024, 15:25

Redazione ANSA

ANSACheck

Un 'area naturale bruciata dopo un incendio vicino a Melloula in Tunisia © ANSA/EPA

Un 'area naturale bruciata dopo un incendio vicino a Melloula in Tunisia © ANSA/EPA
Un 'area naturale bruciata dopo un incendio vicino a Melloula in Tunisia © ANSA/EPA

ROMA - Sono sette i progetti in corso in Africa, America latina, Mediterraneo e Asia sudorientale per invertire il degrado degli ecosistemi, che beneficeranno del sostegno tecnico e finanziario delle Nazioni Unite: insieme contribuiranno a ripristinare quasi 40 milioni di ettari e a creare circa 500mila posti di lavoro.

I premi "World Restoration Flagships" conferiti dal Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (Unep) e la Fao sono riconoscimenti conferiti a iniziative virtuose che concorrono a realizzare gli impegni assunti, a livello globale, per il ripristino di un miliardo di ettari di territori degradati, un'area più estesa della Cina. I vincitori saranno annunciati prima della 6a sessione dell'Assemblea delle Nazioni Unite per l'Ambiente che si terrà dal 26 febbraio al primo marzo a Nairobi in Kenya.

"Il ripristino degli ecosistemi terrestri e acquatici - ha detto il direttore generale della Fao Qu Dongyu - è una tappa fondamentale della trasformazione dei sistemi agroalimentari mondiali in sistemi più efficienti, inclusivi, resilienti e sostenibili".

Un posto rilevante spetta al Mediterraneo, secondo hotspot di biodiversità al mondo per importanza, ma il 16% delle sue specie boschive sono a rischio di estinzione, in parte a causa di problemi climatici, come i sempre più prolungati periodi di siccità, le ondate di calore estreme e gli incendi. L'Iniziativa di ripristino delle foreste, che coinvolge Libano, Marocco, Tunisia e Turchia, consiste in un nuovo approccio alla protezione e al recupero di questi habitat naturali ed ecosistemi vulnerabili e, dal 2017, ha consentito di ripristinare, nella regione, circa due milioni di ettari di foreste, per recuperarne otto milioni di ettari e più entro il 2030. L'iniziativa è sostenuta da Silva Mediterranea, la Commissione per le questioni forestali del Mediterraneo della Fao, dai governi di Libano, Marocco, Tunisia e Turchia, e dall'Associazione libanese per le foreste, lo sviluppo e la conservazione (Afdc).

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

Ultima ora Mondo

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it Onu premia 7 progetti per recuperare aree naturali anche nel Med - Ambiente - Ansa.it
404

Pagina non trovata

Le cause principali per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono le seguenti:

  • un URL digitato erroneamente
  • un segnalibro obsoleto
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca
  • un link interno interrotto non rilevato dal webmaster.

Se riscontri il problema, ti invitiamo a contattarci per segnalarlo.

Grazie.