Mondiali: Belgio; nervi tesi e battibecchi nel ritiro

L'Equipe, dopo ko co Marocco uscite ruggini vecchie e nuove

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - Nervi tesi nel ritiro del Belgio, dove l'attesa per la partita con la Croazia e i timori per una possibile e clamorosa eliminazione dopo la sconfitta col Marocco fanno venire a galla vecchie e nuove ruggini tra tanti campioni.
    Lo stesso ct, Roberto Martinez, è arrivato ad ammettere che l'atmosfera non è nelle migliori e la questione sarebbe stata affrontata anche in una riunione tra il tecnico e i senatori della squadra, ma a quanto ha rivelato L'Equipe sarebbero volate parole grosse nello spogliatoio e Lukaku sarebbe intervenuto per separare i contendenti.
    Secondo il quotidiano francese, in particolare, al centro della discussione sarebbero state le critiche espresse da Kevin De Bruyne, in un'intervista al Guardian, ad alcuni difensori, i quali per bocca di Vertonghen hanno replicato piccati coinvolgendo lo stesso centrocampista del City ed Edin Hazard.
    L'Equipe rivela poi che i rapporti tra alcuni calciatori sarebbero gelidi da tempo, al di là di quanto sta avvenendo in Qatar. "Come Kevin De Bruyne e Thibaut Courtois che non si parlano da anni per motivi privati, così Eden Hazard e Leandro Trossard non si parlano. Nemmeno Michy Batshuayi e Romelu Lukaku sono migliori amici". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie