Università Cattolica celebra il suo anniversario a Bruxelles

Con uno spettacolo sui muri che dividono l'umanità

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 07 DIC - Uno spettacolo che, raccontando i muri che dividono l'umanità, coniuga arte e storia attraverso le nuove tecniche narrative e un incontro con i suoi ex allievi approdati nella capitale delle istituzioni europee: così l'Università Cattolica del Sacro Cuore ha voluto celebrare a Bruxelles il suo 101mo anniversario.

'Storie di umanità divisa: dalla muraglia cinese a Banksy' è il titolo dell'opera del professor Mario Colombo, accompagnata con disegni dal vivo di Michele Tranquillini, che viene messa stasera in scena all'Istituto italiano di cultura della capitale belga in collaborazione con l'ambasciata d'Italia in Belgio. Uno spettacolo che "tocca non solo la ragione ma anche l'emozione e che serve a sollecitare sia la conoscenza critica che la sensibilità etica", ha sottolineato il rettore della Cattolica Franco Anelli. Il muro, ha ricordato Anelli, è un simbolo storico che va da quello di Gerico a quello di Bansky passando da quelli medioevali. E non è un caso che lo spettacolo vada in scena proprio a Bruxelles, un "luogo simbolo per la rimozione delle delle frontiere interne", ha aggiunto il rettore della Cattolica.

In occasione dell'appuntamento, l'Università ha anche previsto un incontro con i suoi ex studenti che si trovano ora a lavorare nelle istituzioni europee e in altre organizzazioni presenti a Bruxelles. "Delle vedette - ha detto ancora Anelli - che ci possono aiutare a fare bene il nostro mestiere offrendo nuove prospettive sul fronte della modernizzazione attraverso le loro competenze e conoscenze". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: