La Commissione Ue annuncia un nono pacchetto di sanzioni contro Mosca

Von der Leyen: 'La Russia continua a portare morte, intensificheremo pressione'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La Russia continua a portare morte e devastazione in Ucraina. Siamo al fianco dell'Ucraina e stiamo facendo pagare alla Russia la sua crudeltà. Gli 8 pacchetti di sanzioni che abbiamo introdotto finora stanno già colpendo duramente. Oggi stiamo intensificando la pressione sulla Russia con un nono pacchetto di sanzioni." Lo annuncia la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un video.

L'Ue aggiungerà "duecento individui e entità alla lista nera. L'elenco include membri delle forze armate russe, funzionari ufficiali e aziende operanti nel settore della difesa ma anche membri della Duma, dei ministeri, dei partiti politici e governatori", ha spiegato Ursula von der Leyen annunciando il nono pacchetto di sanzioni e sottolineando che si tratta di "figure chiave nei bombardamenti di civili in Ucraina e nel rapimento di minori ucraini portati in Russia". Le sanzioni si applicheranno a tre ulteriori istituti bancari e includeranno nuovi controlli e restrizioni all'export, ha sottolineato.

"Taglieremo l'accesso della Russia a tutti i tipi di droni e veicoli aerei senza pilota. L'Ue propone di vietare le esportazioni dirette di motori per droni in Russia e l'esportazione verso Paesi terzi, come l'Iran, che potrebbero fornire droni alla Russia", ha concluso la presidente dell'esecutivo Ue.

"Colpiremo duramente le forze armate russe, il settore militare e della difesa, le aziende che producono attrezzature militari o coloro che stanno pianificando gli attacchi missilistici che hanno come obiettivo i civili e le infrastrutture civili, in grave violazione del diritto internazionale". Ha spiegato l'alto rappresentante della politica estera Ue Josep Borrell illustrando il nono pacchetto sanzioni dell'Ue. "Dopo il cibo e la fame, Putin ha deciso di utilizzare l'inverno come arma: vuole interrompere le forniture di elettricità, riscaldamento e acqua per milioni di civili in Ucraina".

"Stiamo imponendo misure restrittive nei confronti di testate giornalistiche, persone e organizzazioni che attaccano lo spazio pubblico con la disinformazione, cercando di deviare la colpa della Russia e avvelenando le menti delle persone. Siamo determinati ad agire a sostegno dell'Ucraina. Per tutto il tempo necessario", ha sottolineato Borrell.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: