Ecdc, Omicron è diventata la variante dominante

Con prevalenza aggregata del 78%

Redazione ANSA

BRUXELLES - Omicron è diventata la variante dominante della pandemia di Covid -19 nell'Unione europea. Lo afferma il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) nel report settimanale. "La categoria di trasmissione di Omicron nell'Unione europea e nello Spazio economico europeo è cambiata da 'di comunità' a 'dominante, a seguito dei dati di sorveglianza e dei report nazioanli", vi scrive l'Ecdc parlando di una "prevalenza aggregata del 78%" di Omicron, che è "ormai dominante nella maggioranza dei Paesi Ue e dello Spazio economico europeo".

Passa invece a "ridotta", secondo l'aggiornamento dell'Ecdc, "la valutazione dell'impatto sulla gravità di Omicron, perché ci sono ora più prove disponibili che dimostrano un rischio ridotto di ospedalizzazione associato a Omicron". L'agenzia indipendente sottolinea comunque che non è ancora chiaro in quale misura questa valutazione sia applicabile a tutti i gruppi della popolazione, sulla base dello stato di vaccinazione, precedenti infezioni, età, comorbidità e altri fattori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: