Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il Parlamento europeo chiede "riforme strutturali per l'allargamento dell'Ue"

Il Parlamento europeo chiede "riforme strutturali per l'allargamento dell'Ue"

Nuovo monito per il superamento del voto all'unanimità

29 febbraio 2024, 16:17

Redazione ANSA

ANSACheck

Il Parlamento europeo chiede "riforme strutturali per l 'allargamento dell 'Ue" © ANSA/EPA

BRUXELLES - L'Ue ha bisogno di riforme istituzionali e finanziarie per garantire la sua capacità di assorbire nuovi membri. Lo afferma l'Eurocamera in una relazione adottata giovedì con 305 voti favorevoli, 157 contrari e 71 astensioni. Gli eurodeputati chiedono che i processi decisionali dell'Ue siano riformati in modo più efficace e che si superi l'obbligo dell'unanimità. Queste riforme pre-allargamento dovranno inoltre anche affrontare le implicazioni di possibili nuovi membri nella composizione del Parlamento europeo.

Stando al testo l'Ue dovrebbe infatti stabilire obiettivi concreti di riforma individuali, tabelle di marcia e tempistiche intermedie per ciascun Paese candidato all'adesione, senza corsie preferenziali o scadenze fisse predefinite per l'adesione. I Paesi che realizzeranno progressi sostanziali nelle riforme dovrebbero quindi essere in grado di integrarsi gradualmente nelle politiche comuni dell'Ue, come il mercato unico. "Con l'arrivo di nuovi membri e senza riforme, l'Ue sarà completamente paralizzata, dobbiamo essere all'altezza di questa sfida e avviare una revisione dei trattati per democratizzare l'Unione, per rafforzare le nostre politiche comuni e il nostro bilancio in vista dei futuri allargamenti: riformiamo l'Unione per unificare il continente!", ha commentato il relatore ombra di Renew Europe al testo, l'eurodeputato Sandro Gozi.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

In collaborazione con

O utilizza

Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.