Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gli atleti ucraini al Parlamento europeo: "Controproducente che i russi vadano alle Olimpiadi"

Gli atleti ucraini al Parlamento europeo: "Controproducente che i russi vadano alle Olimpiadi"

Il tennista Strakhovsky: "A Parigi una mostra sulla guerra"

29 febbraio 2024, 18:20

Redazione ANSA

ANSACheck

Gli atleti ucraini al Parlamento europeo: 'Controproducente che i russi vadano alle Olimpiadi ' - RIPRODUZIONE RISERVATA

BRUXELLES - Gli atleti russi ormai "sono vicini alla propaganda" del Cremlino, "non credo sia necessario che partecipino" alle Olimpiadi. A sostenerlo è Sergiy Stakhovsky, celebre tennista ucraino che si è arruolato al fronte, nelle forze per le operazioni speciali, per combattere l'invasione di Mosca. Strakhovsky, assieme alla tennista Elina Svitolina, è stato ospite ieri in serata di un evento al Parlamento europeo organizzato dalla vicepresidente del Parlamento Pina Picierno. Tra i partecipanti gli eurodeputati Alessandra Moretti (Pd), Fabio Massimo Castaldo (Az), Viola von Cramon (Verdi) e Michaela Sojdrova (Ppe).

Attraverso il documentario 'Athelts of war' il convegno si è soffermato sulle ripercussioni che gli atleti ucraini dovranno rivivere dovendo competere alle Olimpiadi contro gli sportivi russi, 9 dei quali si sono schierati apertamente in favore della guerra. Il Comitato Olimpico ha deciso di far competere tali atleti russi. Da qui la proposta, emersa al convegno, di evidenziare ai Giochi di Parigi le sofferenze che sta subendo la popolazione ucraina, portando una mostra fotografica, stile rally, non solo nella capitale francese, ma anche nei vari Paesi dell'Unione.

Per quanto riguarda i rapporti personali con gli atleti russi, "siamo stati amici prima della guerra, ma poi bisogna capire che loro vivono in un ambiente e in un contesto di informazioni in cui la possibilità di parlare è molto limitata e sono abbastanza isolati dalla situazione reale", ha spiegato Straskhovsky, secondo cui "una volta accettate alcune informazioni, difficilmente" i russi "possono cambiare idea". "E comunque, sono più vicini alla posizione di propaganda di ciò che gli è stato detto che alle mie argomentazioni", ha continuato. "Ascoltare le vostre storie e guardare questo documentario non è solo un'espressione di gratitudine, è un impegno a sostenere il principio di libertà e democrazia che l'Ue rappresenta", ha sottolineato Picierno.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

In collaborazione con

O utilizza

Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.