Per Smith e Matsuyama incognite Superlega

Tra big International team, rischiano stop se passano alla LIV

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Gli australiani Cameron Smith (numero 2 mondiale) e Adam Scott, i cileni Joaquin Niemann e Mito Pereira, il giapponese Hideki Matsuyama, il canadese Corey Conners e i sudcoreani Sungjae Im e Kim Joo-hyung. Dopo il team Usa anche l'International team (giocatori europei esclusi) prende forma verso la prossima Presidents Cup in programma dal 22 al 25 settembre 2022 a Charlotte, negli Stati Uniti. Questi gli otto golfisti che hanno conquistato un posto in squadra attraverso le qualificazioni. Con il capitano Trevor Immelman che completerà presto il roster assegnando assegnando le quattro wild card a sua disposizione.
    Non solo il pensiero del campo dove l'International Team dovrà provare a invertire la rotta dopo aver incassato otto sconfitte consecutive. Immelman, vincitore del The Masters nel 2008, ha già dovuto rinunciare al sudafricano Louis Oosthuizen e al messicano Abraham Ancer, passati alla LIV Golf (la Superlega araba). E sul suo team ci sono ora altre incognite legate a Smith e Matsuyama, i due big della squadra che potrebbero presto abbracciare la nuova potenza economica del green ed essere, in tal caso, estromessi dalla Presidents Cup. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA