Hyundai, via libera ad acquisto ex fabbrica GM in Russia

Impianto a San Pietroburgo può costruire 100mila auto anno

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 AGO - Il Governo russo, attraverso la sua struttura anti-monopolio, ha approvato l'acquisto da parte di Hyundai dello stabilimento che General Motors possiede a Shushary, nella periferia di San Pietroburgo. Costruita nel 2008, questa fabbrica ha una capacità annua di 100mila auto, ma era stata chiusa nel 2015, nell'ambito della decisione di GM di ridurre le sue attività internazionali.

Nonostante il forte calo delle vendite nel 2020, anche per effetto del Coronavirus, la Russia resta un mercato di grande interesse per i costruttori, e in particolare per Hyundai e Kia, che hanno immatricolato nel 2019 oltre 400mila unità, più del 'colosso' locale Avtovaz che, attraverso Rostec, è socio di Renault.

Le due aziende sudcoreane posseggono già uno stabilimento in Russia, con una capacità produttiva di oltre 200mila veicoli all'anno, ma con l'aggiunta dell'impianto ex GM a Shushary, la loro potenzialità di soddisfare la futura domanda del mercato locale potrebbe far crescere ancora la quota di mercato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie