Bollette: Cifa, il 'caro energia' non pesi su Pmi e famiglie

Cafà, necessario al contempo avviare nuove politiche energetiche

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "Il sacrificio richiesto alle Piccole e medie imprese, durante le fasi più critiche dell'emergenza sanitaria e la grande capacità di resilienza dimostrata, rischiano oggi di vanificarsi, a fronte dell'inaspettato aumento del costo dell'energia che nuovamente mette in ginocchio le imprese, impossibilitate a sostenere ulteriori rincari". Lo dichiara il presidente della confederazione datoriale Cifa Italia Andrea Cafà, che valuta come "buono" il tentativo del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti di "reperire risorse, per cercare di non far pesare il caro energia alle famiglie e alle micro e piccole imprese, ma è necessario avviare contestualmente nuove politiche energetiche che portino ad accrescere la capacità di sfruttamento delle fonti interne di energia di cui il nostro Paese dispone", si chiude la nota dell'associazione datoriale. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA