Il 31 maggio l'unico Velista dell'Anno FIV

Save the date

Responsabilità editoriale Saily.it

CON PRECAUZIONI, MA IN PRESENZA A VILLA MIANI - L'unico Velista dell’Anno FIV, nell'edizione 2020 (la numero 27 della sua storia) torna a Roma a Villa Miani lunedi 31 maggio, in presenza (anche se ridotta nei numeri, distanziata e tamponata). La cerimonia di premiazione sarà anche in diretta streaming online dalle 18.45. CHI SONO I FINALISTI DELLE TRE CATEGORIE DEL PREMIO: votazioni aperte dal 12 maggio sul sito www.velistadellanno.it - PROGRAMMA E OSPITI: LA SQUADRA OLIMPICA DELLA VELA AZZURRA PER TOKYO, MAX SIRENA E GIANCARLO PEDOTE

 

Torna l'unico Velista dell’Anno FIV, per assegnare i premi ai migliori personaggi che hanno rappresentato questo sport nel particolarissimo anno 2020. Come sempre storicamente il premio a primavera consegna i riconoscimenti per i risultati dell'anno precedente. Saily è tra i media partner del premio, che sono quasi tutte le testate di mare e di vela, a conferma che l'evento targato FIV ha una visione globale e aperta su tutto il mondo della vela. I veri Oscar del mondo velico italiano. 

La data da segnare sull'agenda per seguire il Velista dell'Anno FIV 2020 alla sua edizione numero 27, è lunedi 31 maggio. Dopo l'edizione 2019, tenuta nella primavera del 2020 in pieno lockdown e in versione esclusivamente online, a distanza, torna quest'anno la presenza nella tradizionale location spettacolare di Villa Miani con vista sull'intera città di Roma. L'orario si sposta indietro, si inizia nel pomeriggio alle 18 per terminare in tempo con le esigenze del coprifuoco.

Sarà perciò una cerimonia mista: oltre alle presenze a numero chiuso, ci saranno le immagini in diretta streaming trasmesse a partire dalle 18:45 sui canali social della Federazione Italiana Vela, della pagina Facebook de Il Velista dell’Anno FIV e delle testate di settore partner, tra cui Saily. Alberto Acciari, giornalista e uomo di marketing dello sport, ideatore ed organizzatore del Premio, farà gli onori di casa insieme a Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela.

LUNA ROSSA, PEDOTE E AZZURRI PER TOKYO - Come ogni anno ci saranno ospiti d’onore scelti sui temi caldi del mondo velico: in questa XXVII edizione saranno presenti molti di Luna Rossa Prada Pirelli a partire dallo skipper Max Sirena, reduci da una entusiasmante campagna di Coppa America in Nuova Zelanda, e il navigatore solitario Giancarlo Pedote che dopo l’ottavo posto al Vendée Globe si appresta a tornare in acqua nel 2021 per il Rolex Fastnet e la prestigiosa Transat Jacques Vabre. Infine, last but not least, lo scenario della terrazza di Villa Miani sarà teatro del primo saluto alla squadra olimpica della Vela azzurra che rappresenterà l’Italia alle prossime Olimpiadi di Tokyo, presente al completo, già impegnata al mattino in una presentazione ufficiale targata Falconeri. Insomma il gotha della vela ruota intorno al Velista dell'Anno FIV, e viceversa.

I FINALISTI DELLE TRE CATEGORIE DEL PREMIO, I VOTI POPOLARI ONLINE E LA GIURIA - I finalisti del premio Velista dell'Anno FIV 2020, tutti atleti che si sono distinti in campo internazionale con risultati di valore assoluto sono: Ruggero Tita e Caterina Banti (campioni europei del cat olimpico misto foiling Nacra 17), Giovanni Soldini (vincitore con John Elkann della Rolex Middle Sea Race 2020), e i giovani Rebecca Geiger (campionessa europea Optimist femminile 2020), Domenico Lamante (bronzo assoluto e oro Under 16 al campionato Europeo Laser 4.7), e Rocco Guerra (campione italiano e-sailing 2020, la vela virtuale in forte sviluppo).

La combattuta finale per il titolo di Armatore/Timoniere dell'anno - Premio Mercedes-Benz Van vede in lizza questi nomi: Filippo Pacinotti (Campione del Mondo Melges 20), Vincenzo De Blasio (Campione Italiano Vela d’Altura ORC 2020 su IY 11,98), e Vincenzo Addessi (vincitore della St.Maarten Heineken Regatta sul suo Mylius 60).

Molto ambito nell’ambito della cantieristica il riconoscimento Barca dell'Anno – Trofeo Confindustria Nautica, di non facile assegnazione per l’alto valore della produzione made in Italy apprezzata e riconosciuta internazionalmente, quest’anno ristretta alla cerchia di: Club Swan 36, Persico 69F, Italia Yachts 11.98.

La giuria del Premio, composta dal presidente della FIV Francesco Ettorre, dal segretario generale del CONI Carlo Mornati, dal Presidente di Confindustra Nautica, Saverio Cecchi e da Alberto Acciari, organizzatore e segretario del Premio, decreterà i vincitori, dopo aver preso atto dei risultati della votazione on line da parte del pubblico. Votazioni che saranno aperte dal 12 maggio sul sito www.velistadellanno.it.

I media partnerche affiancano il Velista dell'Anno FIV sono: Telesia (Gruppo Class Editori), che per il sesto anno consecutivo trasmetterà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli aeroporti italiani e delle metropolitane e le più importanti testate di settore: oltre a Saily, sono a bordo Bolina, Fare Vela, ItaliaVela, Nautica, Nautica Report, Pressmare, Sailbiz.it, Vela e Motore e Zerogradinord.

Il Velista dell’Anno FIV nasce nel 1991 da un'idea di Alberto Acciari, giornalista, professore di marketing all'Università di Roma Foro Italico e presidente di Acciari Consulting società specializzata in marketing e Comunicazione dello Sport. E' il più importante e ambito riconoscimento nel settore della vela italiana. Tutti i più grandi nomi della vela italiana hanno ricevuto questo premio: da Francesco de Angelis a Giovanni Soldini, da Tommaso Chieffi a Vasco Vascotto, Vincenzo Onorato, Lorenzo Bressani, Andrea Mura, l'equipaggio Tita-Banti, Gianfranco Pedote , Marco Gradoni e Alessandra Sensini, detentrice di ben quattro titoli. Nelle altre categorie sono stati premiati negli anni personaggi quali Ernesto Bertarelli, Paul Cayard, Fabio Perini e Pasquale Landolfi. Già dalla sua seconda edizione è stata aggiunta una nuova sezione, quella delle Barche e più recentemente la categoria dell'Armatore/Timoniere. Il Premio copre così tutta l’eccellenza della vela italiana, costituendo il vero punto di riferimento qualitativo della vela sportiva italiana.

www.velistadellanno.it

Responsabilità editoriale di Saily.it