Valle d'Aosta

Covid: monoclonali, Vda prima per uso in rapporto a abitanti

Monitoraggio Aifa, 14 volte sopra la media nazionale

(ANSA) - AOSTA, 23 APR - La Valle d'Aosta è la prima regione in Italia per l'utilizzo di anticorpi monoclonali destinati alla cura del Covid-19 in rapporto al numero di abitanti, ben 14 volte sopra la media nazionale. Il dato emerge dal monitoraggio settimanale condotto dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa).
    Dal 9 al 15 aprile sono state 22 le prescrizioni di questi farmaci nella regione alpina, 23 nella settimana precedente.
    Dall'inizio del monitoraggio alla metà di aprile la cifra sale a 68.
    Guardando al periodo 9-15 aprile, in termini assoluti la Valle d'Aosta è dodicesima tra le regioni italiane per numero prescrizioni, tra Liguria (31) e Umbria (16). Primeggia il Veneto (103), è quinta la Lombardia (60) ed è ottavo il Piemonte (47).
    Le 22 fiale confrontate con una popolazione di 125 mila persone portano al primo posto la Valle d'Aosta per dosi di farmaco somministrate ogni milione di abitanti (175,95). La media nazionale di 12,34. La seconda regione, la Toscana, ha un rapporto di 23,56.
    Gli anticorpi monoclonali vengono somministrati in particolare a persone ad alto rischio di ospedalizzazione e con forme di malattia da coronavirus da lieve a moderata. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie