Valle d'Aosta

'Ndrangheta: Centoz, da assoluzione Sorbara correttezza Comune

Ex sindaco Aosta, "chi risarcirà Marco per ciò che ha subito?"

"Sono davvero contento per Marco. E lo sono per tutta la maggioranza comunale che mi ha sostenuto perché la sua assoluzione e la precedente decisione di non commissariare il Comune certifica la nostra totale estraneità a quel mondo e la correttezza di tutti noi e di tutta la struttura amministrativa che lavora in piazza Chanoux". Così l'ex sindaco di Aosta Fulvio Centoz interviene, con un post su Facebook, riguardo all'assoluzione in appello di Marco Sorbara nel processo Geenna. L'allora esponente dell'Uv era infatti stato assessore alle Politiche sociali per i primi tre anni della giunta comunale Centoz, nata nel 2015.
    "Voglio prendermi qualche giorno di meditazione a mente fredda perché una domanda mi frulla nella testa da alcune ore: chi risarcirà Marco per ciò che ha subito?", si chiede Centoz, ricordando al contempo che le due sentenze di secondo grado sull'inchiesta Geenna hanno certificato "l'esistenza di una cellula di 'Ndrangheta in Valle d'Aosta".
 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie