Valle d'Aosta

Covid: aiuti a Partite Iva, istituita struttura regionale

Per dare attuazione a legge che prevede 80 milioni aiuti in Vda

Per dare attuazione alla legge che prevede aiuti per circa 80 milioni di euro, destinati a imprese, lavoratori e famiglie colpiti dalla crisi causata dalla pandemia, la Giunta regionale della Valle d'Aosta ha istituito la struttura organizzativa temporanea 'Emergenza Covid-19 sostegno economico ai titolari di partita Iva'.
    Della somma impegnata,, 20 milioni di euro sono destinati ai bonus per i titolari di Partita IVA (ai quali si affiancano 29 milioni dello Stato), 13 milioni agli investimenti, 3 milioni per il sostegno alla liquidità delle imprese e delle libere professioni, 3 milioni per le misure di rilancio dei prodotti agroalimentari regionali di qualità, 2 milioni alle imprese di grandi dimensioni, 1 milione 300 mila per il settore agricolo, 200 mila euro per i bed & breakfast, cui si aggiungono 5 milioni di euro per il Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese.
    Per quanto riguarda gli interventi in materia di politiche del lavoro, sono previsti 19 milioni di euro, ai quali si aggiungono 6 milioni di euro per i lavoratori dipendenti, mentre alle professioni della montagna sono destinati 1,7 milioni di euro.
    Per le misure a sostegno delle famiglie sono previsti 3 milioni di euro, mentre 320 mila saranno destinati agli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica. È previsto infine lo stanziamento di 27,6 milioni di euro per il finanziamento straordinario della spesa sanitaria regionale per far fronte all'emergenza epidemiologica da Covid-19, oltre a 3 milioni di euro per il potenziamento dei servizi all'istruzione. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie