Valle d'Aosta

Vaccini: Usl Vda, da oggi possibile diniego a eterologa

'Utile segnalare volontà via email a servizio Infovaccini'

I cittadini di età inferiore ai 60 anni a cui è stata inoculata la prima dose di vaccino Vaxzevria (AstraZeneca) e che devono effettuare la seconda dose, da sabato 19 giugno 2021 possono scegliere, in alternativa al vaccino, proposto e consigliato, con Rna (Pfizer o Moderna), la somministrazione di Vaxzevria.
    Lo rende noto l'azienda Usl della Valle d'Aosta a seguito alle disposizioni ministeriali espresse nella circolare del 18 giugno.
    Sarà necessario esprimere la propria volontà e sottoscrivere il relativo consenso informato. Il Sevizio Infovaccini programmerà la somministrazione nella prima data disponibile.
    Per poter organizzare al meglio le sedute vaccinali, l'azienda sanitaria invita i cittadini che intendono esprimere tale volontà ad inviare una email al servizio Infovaccini (infovaccini@ausl.vda.it) almeno il giorno precedente alla seduta di vaccinazione.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie