Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tesei, nel 2024 dobbiamo evitare la recessione

Tesei, nel 2024 dobbiamo evitare la recessione

'Una crescita anche se contenuta, risultato straordinario'

PERUGIA, 12 dicembre 2023, 16:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Per quanto concerne gli obiettivi per il 2024, in estrema sintesi, dallato socio-economico dobbiamo cercare di non entrare in recessione": lo ha sottolineato la presidente della Regione Donatella Tesei, nel suo intervento nel corso della discussione in Assemblea legislativa del Documento di economia e finanza.
    "Poi - ha osservato - anche se la crescita sarà contenuta, se avrà un rallentamento per una serie di motivi esogeni, a livello italiano ed europeo, ma ci sarà, io credo che questo sarà un risultato straordinario perchè non dobbiamo dimenticare da dove veniva e partiva questa regione nel 2019".
    "Questo è uno sforzo notevole - ha osservato - che però noi siamo sicuri che possiamo portare avanti raggiungendo gli obiettivi. Dobbiamo poi continuare a essere attrattivi per i nuovi residenti lavoratori nelll'attesa che i saldi naturali migliorino".
    "Il fatto che Banca d'Italia - ha detto la presidente in un altro passaggio del suo intervento - abbia previsto un rallentamento ma ancora colloca l'Umbria non in una recessione ma in un possibile seppure minore crescita, io credo che per una regione come la nostra sarebbe un risutato straordinario da conseguire. Nel triennio '20-'23 - ha quindi ricordato - il Pil umbro, nonostante il crollo dovuto al Covid è cresciuto complessivamente del 2 per cento mentre nel decennio precedente, senza le crisi, senza le guerre, senza il Covid, era sceso dell'1,2 per cento. E l'occupazione ha raggiunto il 65 per cento, 5 punti sopra la media italiana. Ora, fare la questone della tipologia dei ricollocati, degli assunti, approfondiremo anche questo, ma un dato c'è e non si era mai verificato in questa regione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza