Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La Valle d'Aosta dona l'albero di Natale di Assisi

La Valle d'Aosta dona l'albero di Natale di Assisi

L'abete è nella piazza inferiore della Basilica di San Francesco

AOSTA, 23 novembre 2023, 18:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È stato posizionato oggi nella piazza inferiore della Basilica di San Francesco di Assisi l'albero di Natale proveniente dalla Valle d'Aosta e che sarà acceso durante la consueta cerimonia, prevista nella serata dell'8 dicembre prossimo.
    Si tratta di un abete rosso, alto circa 15 metri, individuato all'interno della proprietà regionale del Parco di Castel Savoia A Gressoney-Saint-Jean. L'albero aveva radici e tronco che avrebbero potuto danneggiare il muro di cinta del parco e la chioma insistente in parte sulla proprietà privata adiacente.
    L'abbattimento, eseguito dal personale della Struttura foreste e sentieristica dell'assessorato dell'Agricoltura e risorse naturali, è stato pertanto autorizzato dalla Soprintendenza per i beni e le attività culturali.
    Con il dono dell'abete la Valle d'Aosta, regione ospite il 3 e il 4 ottobre scorsi delle celebrazioni di San Francesco, Patrono d'Italia, "ha voluto confermare il legame alla città umbra". Quest'anno l'occasione coincide con gli 800 anni dalla celebrazione del Natale di Greccio da parte di san Francesco, che ha dato il via alla diffusione della tradizione presepe nel mondo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza