Provincia Trento, definita la manovra di assestamento

Impegnati i 219 milioni di avanzo, 64 milioni allo sviluppo

(ANSA) - TRENTO, 07 MAG - La Giunta provinciale di Trento ha definito, attraverso una serie di emendamenti, il testo della manovra di assestamento, dopo l'approvazione del rendiconto di esercizio 2020, che sblocca 219 milioni di euro di avanzo. Il provvedimento, ha spiegato in conferenza stampa l'assessore allo sviluppo economico Achille Spinelli, potrà essere approvato dal Consiglio provinciale di Trento prima della parifica da parte della Corte dei conti, per effetto delle normative nazionali.
    La manovra si compone di una parte riferita alle voci di sviluppo (per un impegno di spesa di oltre 64 milioni di euro), una di sostegno alle imprese (per una quota compresa tra i 128 e i 130 milioni), una di sostegno ai lavoratori (24 milioni) e una di sostegno alle famiglie (circa 3,6 milioni).
    Secondo quanto riferito da Spinelli, il Fondo per la montagna prevede invece 57 milioni destinati agli impianti a fune, sette milioni per i maestri di sci e una quota da definire, compresa tra i 60 e i 70 milioni, per e attività economiche collegate alla stagione turistica invernale. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere

        Qualità Alto Adige




        Modifica consenso Cookie