Incassi, ancora in testa Nomadland, poi Woody Allen

Terzo Minari, debuttano Il concorso e The Human Voice

(ANSA) - ROMA, 17 MAG - Ancora un week end in testa nelle sale italiane per Nomadland con Frances McDormand protagonista.
    Il film di Chloè Zhao, pluripremiato agli Oscar, ha incassato 186 mila euro con un calo del 18% per un totale di 1 milione 64 mila, confermandosi in vetta anche per media sala (1.102 euro su 169 schermi).
    Anche il resto del podio si conferma uguale al fine settimana passato: Rifkin's Festival di Woody Allen, al secondo posto in crescita del 36%, ha guadagnato 135 mila euro per un totale (il complessivo è 293 mila) con una media di 817 euro su 166 sale.
    Terzo Minari del coreano Lee Isaac Chung che mette via altri 26 mila euro per un totale di 201 mila euro.
    Seguono una serie di nuove uscite: al quarto posto debutta Il concorso con Keira Knightley, nei panni di un battagliera attivista del movimento per la liberazione della donna negli anni '70: il film di Philippa Lawthorpe ha incassato 19 mila euro. Al quinto posto le origini della storia dei mitici Tom & Jerry che ha messo in cascina 17 mila euro. Al sesto posto, con 16 mila euro d'incassi, il "corto" di Pedro Almodovar "La voce umana" dal testo di Jean Cocteau con Tilda Swinton nel ruolo già immortalato da grandi interpreti come Anna Magnani. Ottava Wonder Woman 1984, nuovo capitolo della saga dell'incredibile amazzone DC. In nona posizione Maternal di Maura Delpero con Lidiya Liberman reduce dal successo al festival di Locarno che racconta la storia dell'italiana Suor Paula sbarcata in Argentina in una casa-famiglia per madri sole. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie