Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sci: Cdm; euforia Brignone, in Canada non avevo mai vinto

Sci: Cdm; euforia Brignone, in Canada non avevo mai vinto

'Qui tenevo a fare bene'. Goggia, vivo gigante senza aspettative

MONT, 02 dicembre 2023, 22:18

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

(ANSA) - MONT-TREMBLANT, 02 DIC - "Dopo la prima manche ero molto soddisfatta del risultato: al comando e con una bella sciata. Ma nella seconda non mi sono sentita bene allo stesso modo, anche se questa neve mi piaceva e il risultato e' arrivato. Il gigante è sempre la mia prima specialità, anche se poi sono arrivati successi pure in altre discipline. Ci tenevo tanto a ottenere qui un bel risultato: in Canada non avevo mai vinto". Lo dice Federica Brignone, visibilmente soddisfatta, dopo la premiazione dello slalom gigante di Coppa oggi in Quebec.
    Fa invece un po' autocritica invece Marta Bassino: "Ho sciato abbastanza uguale nelle due manches, solo mi ero perduta qualche spinta nella prima manche. Qui la pista è molto piatta e facile, ma allo stesso tempo anche difficile perchè devi sempre spingere ma se perdi la traiettoria ideale, diventa dura recuperare. Qui ho fatto un passo in avanti e alla fine sono contenta".
    Decisamente soddisfatta e molto allegra Sofia Goggia: "Il risultato è ottimo perchè la scalata in questa disciplina deve essere graduale. Continua a vivere il gigante senza aspettative, ma tenendo gli standard tecnici il più possibile. Credo di avere fatto una discreta prima manche - sottotinea -, nella seconda ho fatto un buon buonissimo piano visto che sono una discesista : nella parte finale ero talmente lenta che mi sono addormentata".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza