ANSAcom
  • A2A: Mazzoncini, crisi ucraina può velocizzare rinnovabili
ANSAcom

A2A: Mazzoncini, crisi ucraina può velocizzare rinnovabili

Per l’ad il conflitto ha effetti negativi però nel breve periodo

ANSAcom
La crisi energetica acuita dal conflitto in Ucraina ha effetti negativi nel breve periodo, ma può accelerare i processi di decarbonizzazione e il passaggio alle rinnovabili nel lungo periodo. A dirlo è Renato Mazzoncini, ad di A2A, a margine del “Young Innovation Business Forum”, l’evento dell’Associazione Nazionale Giovani Innovatori in corso a Milano.
“L’attuale situazione energetica e geopolitica nel lungo periodo in realtà credo impatti poco e, addirittura, acceleri alcuni processi, penso alla decarbonizzazione e al passaggio alle rinnovabili che viene accelerato dalla situazione russo-ucraina. Nel breve periodo, invece, l’impatto è molto forte e la fibrillazione generata ovviamente la sentiamo. Speriamo in una soluzione a breve per poter riprendere la vera battaglia, che è quella della transizione ecologica” ha dichiarato l’ad di A2A.
“A2A si è posta l’obiettivo di arrivare a net-zero nel 2040, se consideriamo che si occupa di temi come produzione di energia o il riciclo rifiuti, dà l’idea di quanto lavoro ci sia da fare. Nessuno di noi sa esattamente come arrivare a net-zero nel 2050, né nel 2040, e quindi contiamo molto nell’innovazione per risolvere alcuni temi che a oggi ancora sono irrisolti” ha concluso Renato Mazzoncini.

In collaborazione con:
Angi

Archiviato in


Modifica consenso Cookie