ANSAcom
ANSAcom

Banca Generali: con Montemagno porta la finanza sui social

Al via Edufin3.0, formazione per investimenti consapevoli

MILANO ANSAcom

Il risparmio e gli investimenti sbarcano sui social network con il progetto di educazione finanziaria Edufin3.0 lanciato da Banca Generali e Marco Montemagno, per orientare i risparmiatori verso scelte consapevoli. L’obiettivo dell’iniziativa è diffondere una cultura positiva verso il mondo degli investimenti presso un pubblico trasversale che comprenda sia le nuove generazioni che quelle più mature. Per farlo, Edufin3.0 svilupperà i propri contenuti su tutte le principali piattaforme di social media: da Facebook a TikTok, da Instagram a YouTube fino ai podcast.

Dall’inflazione al futuro degli investimenti, con le novità portate al settore del risparmio dalle cryptovalute, passando per il Metaverso, il progetto cercherà di dare risposte a temi chiave che caratterizzano oggi il mondo dei risparmiatori, attraverso un palinsesto editoriale di 52 puntate con cadenza settimanale. “L’educazione finanziaria è di fondamentale importanza per un futuro sostenibile del risparmio. La capacità di affrontare sfide ormai essenziali come la previdenza complementare, la pianificazione dei progetti di vita e in generale la protezione del risparmio non possono più prescindere per nessuno da una corretta conoscenza dei rischi e delle opportunità che giungono dai mercati”, afferma l’amministratore delegato di Banca Generali, Gian Maria Mossa.

“Sono anni che la mia community mi chiede approfondimenti sul tema dell’educazione finanziaria e, dopo aver trovato una squadra di partner perfetta, sono davvero contento di poter aprire le porte dei miei canali social a questo progetto”, aggiunge Montemagno, imprenditore digitale con oltre 3 milioni di follower sui canali social. “Le classifiche internazionali ci collocano fanalino di coda tra i Paesi Ocse - sottolinea Mossa - nella comprensione degli strumenti e delle dinamiche economico-finanziarie privandoci della possibilità di valorizzare maggiormente quella straordinaria stampella sociale che rappresenta oggi il risparmio e di avvicinarne ancor più il contributo a supporto dell’economia”.

A questo si aggiunge “la velocità dei cambiamenti apportati nei servizi finanziari dalla tecnologia, nei pagamenti e nel web 3.0 che dialogano in modo sempre più stretto con la sfera del risparmio ma che richiedono anch’esse regole e istruzioni da conoscere con la dovuta attenzione”. Il format di Edufin 3.0 ricalca il tradizionale “4 chiacchiere con...” che caratterizza il percorso editoriale di Marco Montemagno: un’ora di chiacchierata informale in compagnia di esperti internazionali per ciascun argomento di educazione finanziaria preso in oggetto. La presenza all’interno di Edufin3.0 di sportivi, attori, personaggi dello spettacolo ed educatori offrirà inoltre una ulteriore dimensione e spunti di riflessione da parte di persone esterne al mondo della finanza e degli investimenti. I video integrali saranno pubblicati sul canale YouTube di Marco Montemagno, mentre verranno pubblicate delle pillole sui canali social.

Le interviste saranno declinate sotto forma di podcast, disponibili sulla piattaforma di Spotify. “L’educazione finanziaria riveste un ruolo cruciale, perché può influire sulle scelte che impattano direttamente la vita delle persone - spiega il country director di Meta in Italia, Luca Colombo -. E questo ruolo sarà ancora più rilevante nel futuro, grazie alle opportunità aperte dalle nuove frontiere della tecnologia, come il metaverso”. In questo momento, “come in tutte le crisi, emotività e pessimismo sono alle stelle”, aggiunge il country head di Pictet Asset Management, Paolo Paschetta, spiegando che “bisogna accompagnare gli investitori verso una sana consapevolezza dell’importanza della pianificazione finanziaria”. I canali dei social “sono indubbiamente molto più efficienti di quelli tradizionali per fare educazione finanziaria”.

In collaborazione con:
Banca Generali

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie