Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sangiuliano, no agli intolleranti, sì a Israele in Biennale

Sangiuliano, no agli intolleranti, sì a Israele in Biennale

"Israele ha diritto e dovere di testimoniare: la cultura sia un ponte tra le persone e le nazioni, non un muro di divisione"

27 febbraio 2024, 16:35

Redazione ANSA

ANSACheck

Sangiuliano, no agli intolleranti, sì a Israele in Biennale - RIPRODUZIONE RISERVATA

Sangiuliano, no agli intolleranti, sì a Israele in Biennale -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Sangiuliano, no agli intolleranti, sì a Israele in Biennale - RIPRODUZIONE RISERVATA

"È inaccettabile, oltre che vergognoso, il diktat di chi ritiene di essere il depositario della verità e con arroganza e odio pensa di minacciare la libertà di pensiero e di espressione creativa in una nazione democratica e libera come l'Italia. Israele non solo ha il diritto di esprimere la sua arte ma ha il dovere di dare testimonianza al suo popolo proprio in un momento come questo in cui è stato duramente colpito a freddo da terroristi senza pietà". Così il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano. La Biennale, aggiunge, "sarà sempre uno spazio di libertà, incontro e dialogo e non uno spazio di censura e intolleranza".

"Allo Stato di Israele, ai suoi artisti e a tutti i suoi cittadini va la mia più profonda solidarietà e vicinanza" afferma ancora il ministro sottolineando quanto proprio la cultura sia "un ponte tra le persone e le nazioni, non un muro di divisione". La presa di posizione del ministro arriva dopo la lettera indirizzata alla Fondazione della Biennale e firmata da migliaia di artisti, istituzioni e enti culturali che hanno chiesto l'esclusione di Israele dalla prossima Biennale d'Arte di Venezia, in programma dal 20 aprile al 24 novembre, affermando che è "inaccettabile ospitare uno Stato impegnato nelle atrocità in corso contro i palestinesi a Gaza. No al Padiglione del Genocidio alla Biennale".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza