Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mauri (Pd), codici su caschi polizia e stop norma anti dissenso

Mauri (Pd), codici su caschi polizia e stop norma anti dissenso

Tutela chi manifesta e chi deve garantire l'ordine pubblico

ROMA, 25 febbraio 2024, 12:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Il Governo garantisca l'espressione democratica del dissenso. Intervenga quindi a tutela di chi manifesta e di chi deve garantire l'ordine pubblico con l'introduzione, anche in Italia, dei codici alfanumerici sui caschi degli agenti impegnati nei servizi di Ordine Pubblico e con l'estensione dell'uso delle body-cam". Lo chiede il responsabile sicurezza del Pd, già vice Ministro dell'interno con delega alla Pubblica sicurezza, Matteo Mauri che sottolinea quanto questa proposta sia "a garanzia di tutti, compresi gli stessi agenti".
    "Chiediamo inoltre - aggiunge Mauri - di cancellare immediatamente l'art. 11 del disegno di legge governativo sulla sicurezza (a prima firma Piantedosi) che vuole trasformare il blocco della circolazione stradale fatto solo con il proprio corpo da un semplice illecito amministrativo a un vero e proprio reato da codice penale. Una norma 'anti dissenso', dal chiaro intento intimidatorio, che potrebbe portare alla reclusione fino a due anni anche semplicemente per chi fa una presidio per strada".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza