Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina sperimenta teleriscaldamento a energia nucleare

Impianto scalderà 450.000 mq case a emissioni zero

(XINHUA) - HANGZHOU, 03 DIC - Il primo progetto di teleriscaldamento di origine nucleare nelle aree meridionali della Cina è stato messo in funzione questa mattina.
    Con un investimento totale di circa 940 milioni di yuan (147,5 milioni di dollari), il piano è entrato nella sua fase operativa sperimentale il 15 novembre e attualmente ha la capacità di fornire riscaldamento invernale a 464.000 metri quadrati di proprietà residenziali nella contea di Haiyan, nella provincia cinese orientale del Zhejiang.
    Costruito sui resti termoelettrici della centrale nucleare di Qinshan nello Zhejiang, il progetto supporta la produzione di riscaldamento per gli utenti finali con modalità ecologiche senza emissioni di carbonio.
    Secondo la Zhejiang Zero-Carbon Thermal Power Co. Ltd., tale piano dovrebbe alimentare il teleriscaldamento su larga scala per strutture pubbliche, comunità residenziali e parchi industriali nella contea di Haiyan.
    La relativa tecnologia di teleriscaldamento nucleare è matura ed è stata ampiamente utilizzata in tutto il mondo. La società ha spiegato che nel corso dell'intero processo di riscaldamento viene generato solamente uno scambio termico senza alcuna commutazione intermedia e di conseguenza gli utenti possono essere esposti solo ad acque totalmente in sicurezza dopo diversi livelli di isolamento. (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie