Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Studio, 80% imprese italiane guardano a mercato Cina (2)

(XINHUA) - MILANO, 25 NOV - "Credo che la Cina diventerà sempre più un laboratorio del futuro, avrà più innovazione del resto del mondo e per questo le imprese italiane dovranno esserci", ha asserito Mario Boselli, presidente della Fondazione Italia-Cina.
    A questo proposito, il 44% delle aziende interpellate dalla Fondazione ha mostrato interesse verso la futura partecipazione alla China International Import Expo (Ciie), mentre il 60,9% degli intervistati lo considera uno strumento molto utile per promuovere le relazioni commerciali con le controparti cinesi.
    Nella prefazione al documento, Boselli scrive che i consumi interni, insieme all'innovazione e alla crescente digitalizzazione, saranno i principali motori della crescita economica cinese nei prossimi anni e le aziende italiane dovranno adeguarsi per restare competitive. Eventi come la Ciie forniscono a queste ultime una preziosa opportunità per testare direttamente i propri prodotti tra i consumatori cinesi.
    "La corsa dei consumi nel Paese è un fenomeno che le aziende italiane dovranno monitorare con attenzione se vorranno trovare la loro dimensione in un mercato potenzialmente immenso come quello cinese, che offre ancora molte opportunità alle aziende pronte a coglierle", ha aggiunto Boselli. (XINHUA)

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie