Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Generazione Z cinese protegge la biodiversità (2)

(XINHUA) - KUNMING, 15 OTT - A settembre si è trasferito in un'altra riserva naturale e si è concentrato sui rinopitechi dello Yunnan, una delle famiglie di scimmie più a rischio del mondo. Ma non si è sentito affatto solo, perché ha trovato intorno a sé altri ragazzi. Lo stagista più giovane è nato dopo il 2000.
    "Pensano che il lavoro sul campo sia bello e importante.
    Faticoso ma soddisfacente", ha affermato Li.
    Nella regione autonoma dello Xinjiang Uygur, nella Cina nord-occidentale, Chu Wenwen ha convinto milioni di suoi coetanei nati negli anni '90 a fare la differenza per i castori in pericolo. Grazie ai loro sforzi, le famiglie di castori sono passate da 162 a 190 negli ultimi quattro anni, rappresentando un aumento del 20% nella popolazione di questo roditore semiacquatico.
    Classificati come animali sottoposti alla massima tutela dello Stato in Cina, i castori Mengxin si trovano solo lungo il fiume Ulungur, nella prefettura di Altay, nello Xinjiang.
    Costruiscono dighe che diventano piccoli habitat per pesci e uccelli, e attirano altre specie come piccoli animali e insetti.
    Pertanto, ogni diga fornisce un nuovo habitat per gli animali selvatici e aiuta a migliorare i livelli di biodiversità.
    (SEGUE)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie