Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: +22,7% commercio estero primi nove mesi 2021

Crescita robusta e migliore qualità

(XINHUA) - PECHINO, 14 OTT - Il commercio estero cinese si è mantenuto in robusta crescita con una forte resilienza e una migliore qualità nei primi nove mesi dell'anno, sostenuta dal costante sviluppo economico del Paese.
    Le importazioni e le esportazioni totali della Cina hanno registrato un'espansione del 22,7% su base annua, raggiungendo quota 28.330 miliardi di yuan (circa 4.380 miliardi di dollari) nei primi nove mesi del 2021. È quanto emerge dai dati ufficiali pubblicati ieri dalla General Administration of Customs, secondo i quali è stato registrato un aumento del 23,4% rispetto al livello pre-epidemico del 2019.
    Sia l'import che l'export hanno mostrato una crescita a due cifre nel periodo tra gennaio e settembre, aumentando rispettivamente del 22,7% e del 22,6% rispetto a un anno prima.
    I fondamenti della crescita economica a lungo termine della Cina non sono cambiati, ha affermato Li Kuiwen, portavoce della General Administration of Customs nel corso di una conferenza stampa, notando che la produzione interna stabile e la domanda di consumo hanno fornito un forte sostegno alla crescita del commercio estero cinese.
    Con l'aumento del ritmo dell'economia globale e del commercio, la domanda nel mercato internazionale ha contribuito all'espansione del mercato estero della Cina, ha proseguito Li, aggiungendo che la crescita dei prezzi delle materie prime a livello internazionale ha incentivato le importazioni cinesi.
    (SEGUE)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie