Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: +22,7% commercio estero primi nove mesi 2021(3)

(XINHUA) - PECHINO, 14 OTT - Le statistiche mostrano che le esportazioni e le importazioni della Cina hanno rappresentato circa il 13,2% del totale globale nella prima metà dell'anno, in aumento di 0,8 punti percentuali rispetto al 2020.
    Le imprese private hanno notato un aumento delle importazioni e delle esportazioni pari al 28,5% arrivando a 13.650 miliardi di yuan nei primi nove mesi del 2021, rappresentando il 48,2% del totale del Paese, mentre l'import e l'export delle imprese statali sono aumentati del 25,1% a 4.350 miliardi di yuan nel periodo.
    Per evidenziare il miglioramento della qualità del commercio estero cinese tra gennaio e settembre, Li ha citato come esempi nuove forme e modalità di business fiorenti, oltre che uno sviluppo regionale più coordinato. Le importazioni e le esportazioni del Paese nell'ambito del commercio elettronico transfrontaliero sono cresciute del 20,1% su base annua nel periodo.
    Il commercio estero delle regioni cinesi centrali e occidentali è aumentato del 27,2% su base annua, ovvero 4,5 punti percentuali in più rispetto al tasso di crescita dell'intero Paese nello stesso periodo dell'anno precedente.
    Li ha inoltre segnalato che il commercio estero della Cina continua ad affrontare una serie di fattori instabili e incerti nell'ambito della lotta per la ripresa dell'economia globale e delle crescenti complicazioni dell'ambiente esterno.
    Considerando l'alta base di confronto del 2020, la crescita del commercio estero cinese potrebbe essere più lenta nel quarto trimestre, ma la tendenza positiva generale non cambierà e il mercato estero del Paese dovrebbe registrare un aumento costante per tutto il 2021, ha concluso Li. (XINHUA)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie