Covid: in Gb ospedali si svuotano, ma restano liste d'attesa

Dati record a marzo 2021 per contraccolpi emergenza pandemia

(ANSA) - LONDRA, 13 MAG - I contraccolpi dell'emergenza Covid sul servizio sanitario britannico (Nhs) continuano a pesare e sono destinati a lasciare il segno nel tempo malgrado il calo drastico di contagi e di ricoveri per coronavirus degli ultimi due mesi reso possibile sia dal lockdown sia dagli effetti di una campagna di vaccini da record in Europa. Lo confermano i dati aggiornati sulle liste d'attesa, che un ospedale su quattro continua a sperimentare in Inghilterra e che a fine marzo è stato calcolato fino a un totale di 4,95 milioni di pazienti più o meno gravi costretti ad aspettare per il trattamento di altre malattie: il più alto mai registrato fin dal 2007, con quasi 2 milioni di casi in più rispetto al marzo 2020 e alla situazione pre pandemia.
    I tempi del rinvio possono variare da poche settimane fino a diversi mesi, con 436.127 persone in attesa da almeno un anno (al 31 marzo) di terapie non vitali.
    Di positivo si rileva comunque ora una ripresa della piena attività dei reparti oncologici, con 231.000 malati di cancro trattati nell'ultimo mese censito del 2021 contro i 181.000 dello stesso mese del 2020: +26%. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie