Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina:libro bianco evidenzia miglioramenti zone umide

Le aree sono di importanza internazionale

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 19 GEN - L'ecologia delle zone umide cinesi di importanza internazionale è migliorata, conseguenza di una migliore qualità di acqua e biodiversità. Questo è quanto emerso da un libro bianco pubblicato oggi dalla National Forestry and Grassland Administration.
    Il Paese asiatico ha ora 64 zone umide di importanza internazionale, di cui 63 in Cina continentale che sono oggetto dell'analisi del libro bianco e una nella regione amministrativa speciale di Hong Kong.
    Nel 2021 le 63 zone umide dello studio coprivano 3,73 milioni di ettari, in aumento rispetto alle dimensioni registrate nel 2019 e sono l'habitat di 2.258 specie di piante palustri e 260 specie di uccelli delle zone umide, evidenzia il documento.
    Nonostante i progressi nella conservazione, le zone umide sono minacciate dall'invasione di piante aliene, dall'inquinamento ambientale e dall'eccessivo consumo da parte degli animali.
    In futuro, la Cina continuerà a promuovere la conservazione e a migliorare la capacità di gestione delle zone umide di importanza internazionale, a effettuare il ripristino ecologico di queste aree e a rafforzare la prevenzione e il controllo dell'invasione delle specie aliene, come ha dichiarato Wu Zhimin, un funzionario dell'amministrazione.
    Il 2022 segna il 30° anniversario dell'adesione della Cina alla Convenzione sulle zone umide di importanza internazionale, specialmente come habitat degli uccelli acquatici. L'accordo, entrato in vigore nel 1975, punta a fornire un quadro di cooperazione internazionale per la conservazione di queste aree.
    Le zone umide includono paludi, spiagge e laghi, che in molti casi sono gli habitat naturali degli uccelli acquatici, in particolare di quelli migratori che si spostano attraverso i confini. (ANSA-XINHUA).
   

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie