Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina chiede a genitori di non fare studiare troppo i figli

Nuova legge raccomanda meno carichi di lavoro

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 23 OTT - I legislatori cinesi hanno adottato oggi una nuova legge sulla promozione dell'educazione familiare in una sessione del Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo. Una normativa che chiede tra l'altro ai genitori di diminuire i pesanti carichi di studio imposti finora ai figli e di impegnarsi per evitare che i bambini diventino dipendenti da Internet. La legge stabilisce che i genitori o i tutori sono responsabili dell'educazione familiare dei minori, mentre lo Stato, le scuole e la società devono fornire guida, sostegno e servizi in tale ambito.
    In risposta alla spinta del Paese verso la riduzione del carico di studio nelle scuole, la legge richiede ai governi locali, a livello di contea o superiore, di prendere provvedimenti per ridurre il peso degli eccessivi compiti a casa e del tutoraggio extrascolastico nella scuola dell'obbligo.
    La legge vieta ai genitori di imporre un eccessivo carico didattico ai propri figli, affermando che i tutori dei minori dovrebbero organizzare in modo appropriato il tempo da dedicare allo studio, al riposo, alle attività ricreative e all'esercizio fisico. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie