Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: allo studio rete aeroporti e veicoli a nuova energia

Progetti esposti a Pechino alla Conferenza Onu sui trasporti

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 17 OTT - Modelli diversificati di biciclette per il bike-sharing, mega aeroporti ben collegati con le reti del trasporto pubblico e veicoli a nuova energia (Nev) sono tra le iniziative per l'ambiente allo studio della Cina, che ha presentato i suoi progetti in quest'ambito nell'area espositiva della seconda Conferenza globale delle Nazioni Unite sul trasporto sostenibile appena chiusa a Pechino.
    "Lo sviluppo sostenibile nei trasporti è sicuramente la direzione che il settore sta intraprendendo", ha affermato Kang Chunhua, un esperto del dipartimento internazionale di scienza e tecnologia dell'aeroporto internazionale Daxing di Pechino.
    I trasporti sono uno dei maggiori responsabili delle emissioni inquinanti nell' atmosfera e di carbonio a livello globale, rappresentando circa il 64% del consumo totale di petrolio e il 27% di tutto il consumo energetico, è emerso dalla Conferenza, e la Cina intende fare la sua parte.
    Pechino ha presentato, fra l'altro, un piano di sviluppo per la sua industria di veicoli a nuova energia (Nev) per il periodo compreso tra il 2021 e il 2035 che mira ad accelerare l'obiettivo di diventare una potenza automobilistica. Secondo il progetto, la proporzione di nuovi Nev nelle vendite di nuovi veicoli dovrebbe salire al 20% entro il 2025 mentre i mezzi utilizzati nel trasporto pubblico saranno interamente elettrici entro il 2035. (ANSA-XINHUA).
   

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie