Mondo

Amazzonia: gli incendi sono calati del 26% a luglio

Ma governo ammette che deforestazione sarà ridotta solo del 5%

L'Amazzonia brasiliana ha registrato 4.977 focolai di incendio a luglio, quando si è registrato un calo del 26,8% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, secondo l'Istituto nazionale per la ricerca spaziale (Inpe).
    Luglio è stato il primo mese con incendi al ribasso dopo gli aumenti dei roghi osservati a maggio e giugno. Nei primi sette mesi del 2021, inoltre, sono stati registrati 11.862 incendi, in calo del 25% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando si registrarono 15.981 roghi.
    Nonostante la riduzione del numero di incendi, il vicepresidente brasiliano, Hamilton Mourao, ha affermato che l'obiettivo di ridurre l'area di foresta soggetta a disboscamento e roghi non è stato raggiunto. Ad aprile, il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, aveva promesso una drastica riduzione della deforestazione illegale parlando con il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, al vertice dei leader sul clima.
    "La riduzione della deforestazione sarà tra il 4% e il 5% (quest'anno), qualcosa di molto piccolo, ma è un progresso", ha affermato Mourao, che presiede il Consiglio nazionale dell'Amazzonia, di cui fanno parte i ministeri di Ambiente e Agricoltura.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie