• Per Mosca le organizzazioni di Navalny sono 'estremiste'

Per Mosca le organizzazioni di Navalny sono 'estremiste'

Attività vietate 'con effetto immediato'

    Un tribunale di Mosca ha bollato come 'estremiste' le organizzazioni politiche guidate dal dissidente russo in carcere Alexei Navalny, vietando ogni attività e rendendo il personale passibile di procedimenti penali.
    Una dichiarazione del tribunale della città di Mosca ha affermato che gli uffici della rete regionale di Navalny e la sua organizzazione anticorruzione sono stati etichettati come estremisti e banditi con effetto immediato per avere "diffuso informazioni che incitavano all'odio e al disprezzo contro i funzionari del governo".
    Il dissidente russo in carcere Alexeï Navalny ha commentato la decisione del tribunale di Mosca di dichiarare le sue organizzazioni 'estremiste' affermando che "non si tirerà indietro" . "Ci gestiremo, ci evolveremo, ci adatteremo. Ma non ci tireremo indietro rispetto ai nostri obiettivi e alle nostre idee. Questo è il nostro Paese e non ne abbiamo altri", ha scritto Navalny sul suo account Instagram dopo l'annuncio della decisione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie