Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pedranzini, 'Popolare Sondrio ha carte in regola per crescere'

Pedranzini, 'Popolare Sondrio ha carte in regola per crescere'

L'ad: 'l'indipendenza dipende anche dai nostri azionisti'

SONDRIO, 23 febbraio 2024, 11:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"La nostra visione è quella che una banca a come la Popolare di Sondrio arrivata al 154esimo esercizio abbia tutte le carte in regola per poter continuare a crescere". Lo dice il consigliere delegato, Mario Alberto Pedranzini a margine del convegno a Sondrio su 'Sviluppo e sistema bancario'.
    Pedranzini affronta anche il tema dell'indipendenza con la banca al centro del possibile risiko del settore ""Dipende anche dal volere dei nostri azionisti e stakeholder. Se una cosa ti sta cara - evidenzia il manager devi cercare di coltivarla e evitare di perderla e poi rammaricarti di averla persa".
    Quanto agli sviluppi futuri "Crescere è un imperativo. Noi siamo cresciuti con l'obiettivo che era quello di crescere e crescere bene. Non mi voglio confrontare con i giganti perché gigante non lo sono, ciascuno deve essere consapevole delle proprie dimensioni, ma la nostra aspirazione - prosegue Pedranzini - è diventare giganti nel fare bene. Continuare a fare bene quello che deve fare una banca".
    In tal senso l'ad afferma che la banca proseguirà "l'espansione territoriale: Il 26 apriamo a Trieste, a breve a Pordenone.
    Quella zona merita un particolare interesse e la mia convinzione è che se vuoi essere parte attiva, coprotagonista di una realtà economica devi essere anche fisicamente presente", rileva.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza