Economia

Philips: ricavi trimestrali su 4,23 miliardi, utile 153 mln

Crescono diagnosi e Salute, giù la telemedicina, stime invariate

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - Philips ha chiuso il secondo trimestre con ricavi complessivi in rialzo del 6% a 4,23 miliardi di euro. La divisione Diagnosi e Trattamenti è salita del 10% a 2,11 miliardi. In calo dell'11% la Telemedicina (Connected care), mentre sono saliti del 28% a 827 milioni i ricavi del settore Salute Personale. Stabili a 104 milioni gli altri ricavi. In rialzo da 390 a 532 milioni di euro il margine operativo lordo a fronte di un calo dell'utile netto da 210 a 153 milioni di euro.
    "Abbiamo mobilitato le risorse necessarie del Gruppo - spiega l'amministratore delegato Frans van Houten - per migliorare la qualità di alcuni prodotti respiratori e per la salute del sonno e siamo consapevoli dell'impatto che questo sta avendo sui pazienti, in quanto il loro benessere è il cuore di tutto ciò che facciamo in Philips". "Stiamo discutendo con le principali Autorità regolatorie - aggiunge - per ottenere l'autorizzazione a distribuire i kit di riparazione e gli apparecchi di ricambio che stiamo producendo".
    Van Houten ha poi annunciato un riacquisto di azioni per 1,5 miliardi di euro come segno di "fiducia nella nostra strategia industriale e finanziaria". Invariate le stime sull'intero esercizio di una crescita dei ricavi fino al 5% e un Mol rettificato in miglioramento di 60 punti base a causa della "incertezza sull'impatto mondiale della Pandemia e sugli approvvigionamenti di componenti elettronici". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie