Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

"Ciao 2001" torna in edicola, un cult per gli appassionati

"Ciao 2001" torna in edicola, un cult per gli appassionati

La nuova edizione della rivista presentata al Museo del rock

CATANZARO, 03 marzo 2024, 11:10

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Per 25 anni ha rappresentato un cult per gli appassionati di musica. Torna in edicola "Ciao 2001", la rivista che fece la sua comparsa in edicola nel 1969 e fu pubblicata, con cadenza settimanale, fino al 1994. Il successo del numero speciale pubblicato nei mesi scorsi, ha indotto l'editore, la "Sprea", a tentare questa nuova avventura, sia pure ridimensionata rispetto al passato, visto che la periodicità, almeno per il momento, é bimestrale.
    La nuova edizione di "Ciao 2001, dopo la "prima" svoltasi a Roma, nel Palazzo delle Esposizioni, davanti ad oltre trecento persone, é stata presentata nel "Museo del rock" di Catanzaro, struttura unica nel suo genere. Ed anche nel capoluogo calabrese l'iniziativa ha suscitato interesse e curiosità. Il produttore discografico Renato Marengo ed il musicologo Maurizio Becker, firme storiche di "Ciao 2001" e tra gli artefici della nuova edizione della rivista, hanno risposto alle domande del fondatore del "Museo del rock", Piergiorgio Caruso, e del pubblico, soddisfacendo le più svariate curiosità. La "Sprea", tra l'altro, edita anche il mensile "Classic Rock", diretto dallo stesso Becker.
    Celebri alcuni "scoop" realizzati da "Ciao 2001" dei quali si è parlato nel corso dell'incontro. Uno, celeberrimo, fu l'intervista realizzata nel 1974 da Renato Marengo con Lucio Battisti in contemporanea con l'uscita di "Anima latina", un album che, per il suo carattere rivoluzionario sotto l'aspetto musicale e dei testi, rappresentò un unicum nella produzione della più celebre coppia del cantautorato italiano. E che fu anche il disco più venduto nella loro storia. Marengo la realizzò direttamente nello studio in cui fu prodotto l'album, in Brianza. Era lì come produttore di Tony Esposito e quando Battisti, dopo averlo incontrato e averci parlato, lui che non incontrava da anni la stampa, seppe da Mogol che era anche un giornalista, non si arrabbiò più di tanto, chiedendo soltanto di poter leggere l'intervista prima della sua pubblicazione e fornendo poi la sua approvazione. E le cinquecentomila copie vendute dall'edizione di "Ciao 2001" in cui fu pubblicata l'intervista a Battisti furono il numero più alto nella storia del giornale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza