Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Orchestra di Padova e del Veneto a Ferrara Musica

L'Orchestra di Padova e del Veneto a Ferrara Musica

Il 26/2 diretta da Marco Angius in Mozart, Stravinskij e Ravel

FERRARA, 24 febbraio 2024, 13:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dopo il concerto della Mahler Chamber Orchestra, la stagione di Ferrara Musica prosegue il 26 febbraio alle 20,30 al Teatro Comunale 'Claudio Abbado', con l'Orchestra di Padova e del Veneto, una delle principali orchestre italiane con oltre di 50 anni di attività, guidata da Marco Angius, suo direttore musicale e artistico.
    In programma musiche di Mozart, Stravinsky e Ravel, con la partecipazione Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell'Orchestra di Santa Cecilia. E proprio dal clarinetto prende le mosse la locandina della serata, che propone uno dei pezzi più suggestivi scritti per questo strumento, il Concerto K 622 di Mozart. Tra le sue ultime opere strumentali, fu scritto per il clarinettista Anton Stadler, e completato durante i primi giorni dell'ottobre 1791, anno della morte del compositore.
    Il programma continua con il Concerto in mi bemolle maggiore "Dumbarton Oaks", omaggio di Igor Stravinsky a Bach e ai Concerti brandeburghesi. La denominazione "Dumbarton Oaks" deriva dalla località vicino a Washington, in cui avvenne la prima del concerto. In chiusura verrà infine eseguita Ma mère l'oye di Maurice Ravel, una raccolta di cinque brevi brani, nata inizialmente per pianoforte a quattro mani nel 1908, e trascritta poi per orchestra dallo stesso Ravel nel 1911. La suite è dedicata all'infanzia e ai grandi autori francesi di fiabe dei secoli passati, Charles Perrault soprattutto, autore di quei Contes de ma mère l'oye che forniscono titolo e ispirazione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza