Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Regione Fvg vuole candidare Pordenone capitale Italia cultura'27

Regione Fvg vuole candidare Pordenone capitale Italia cultura'27

Vicegovernatore Anzil: "Con Go!25 binomio senza precedenti"

UDINE, 23 gennaio 2024, 09:52

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Regione Fvg sta vagliando, insieme con il Comune di Pordenone, la possibilità di candidare la città di Pordenone a capitale italiana della cultura 2027. Lo ha annunciato il vicegovernatore e assessore regionale alla Cultura Mario Anzil intervenendo, ieri, nell'auditorium Antonio Comelli, nella sede di Udine della Regione, a "Infoday, bando PrFesr, tipologia di intervento D6.1.1".
    "In accordo con il Comune di Pordenone, stiamo immaginando di candidare questo capoluogo del Friuli Occidentale a capitale italiana della cultura nel 2027. Se ciò dovesse andare a buon fine, con Go!25 sarebbe un binomio senza precedenti, che davvero andrebbe a testimoniare come la nostra regione sia la bandiera della cultura in Europa".
    Partendo dal presupposto che la cultura può contribuire in modo significativo all'integrazione e all'inclusione sociale, all'innovazione e al benessere delle comunità, il bando presentato stamani intende agevolare la realizzazione di progetti di rigenerazione e riattivazione dei luoghi della cultura e altri spazi pubblici e privati dismessi, o che si trovano in stato di sotto-utilizzo, degrado o abbandono, trasformandoli in centri o spazi culturali e artistici realizzando in essi iniziative in campo culturale e creativo, con finalità di inclusione e di innovazione sociale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza