Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Taverna si candida a "Capitale italiana della Cultura" 2027

Taverna si candida a "Capitale italiana della Cultura" 2027

Sindaco, 'la città di Mattia Preti può ambire a riconoscimento'

TAVERNA, 18 gennaio 2024, 14:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Taverna, città natale di Mattia Preti e borgo d'impronta medievale del catanzarese, tra le protagoniste del seicento pittorico italiano, concorrerà a Capitale italiana della cultura 2024. E' tutto pronto, in Comune, per la presentazione della candidatura in vista della procedura di valutazione che si terrà nella prossima primavera sotto l'egida del Ministero della Cultura, .
    Si dice sicuro della bontà della proposta il sindaco, Sebastiano Tarantino. "Un'idea - spiega - frutto di una riflessione sul nuovo ruolo strategico dei piccoli borghi, diventati sempre più attrattori culturali e turistici e sempre più al centro delle politiche di rigenerazione portate avanti dal governo. Basti pensare al Pnrr Borghi e al Fondo piccoli Comuni a vocazione turistica".
    E proprio la partecipazione a quest'ultimo bando, con il progetto presentato dal Comune di Taverna valutato egregiamente, ha incoraggiato il sindaco a tentare la sfida della candidatura a Capitale Italiana della Cultura.
    "Dopo la bella vittoria della piccola Procida nel 2022 e la recente affermazione in finale del borgo molisano di Agnone - sostiene Tarantino - è chiaro che anche i piccoli comuni possono ambire ad un riconoscimento così importante. Specie se il progetto presentato è rappresentativo di un territorio più vasto. In quest'ottica quella di Taverna sarebbe la candidatura di tutta la Sila piccola Catanzarese, di un'area estesa cioè in cui è forte la presenza di arte, cultura, natura e turismo. Lo straordinario patrimonio ambientale e culturale di Taverna, le sue chiese monumentali, i suoi personaggi illustri tra cui ricordiamo i fratelli Mattia e Gregorio Preti e la loro mirabile pittura, Gian Lorenzo Anania con le sue opere di cosmografia e geografia, e poi ancora i laghi e le foreste, il Parco nazionale e le Aree protette, le tradizioni artigianali ed enogastronomiche, ma anche le nuove e straordinarie realtà attrattive come il Sila Science Park, il nuovo Museo Multimediale Immersivo e la Ciclovia dei Parchi - sottolinea Tarantino - possono rappresentare gli elementi distintivi di un progetto più ampio che definisce un'intera entità culturale che è, indiscutibilmente, patrimonio dell'intera regione Calabria".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza