Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ulteriore peggioramento del meteo, in arrivo nubifragi e vento

Ulteriore peggioramento del meteo, in arrivo nubifragi e vento

Brutto tempo anche la prossima settimana. Neve sugli Appennini

ROMA, 23 febbraio 2024, 14:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È in arrivo un ulteriore peggioramento del meteo: un ciclone in formazione sul Mar Ligure porterà nubifragi, vento, mareggiate e tanta neve sulle Alpi. E' quanto annuncia Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it.

"Sono attese precipitazioni moderate in Lombardia ed Emilia - afferma - a tratti forti dalla Liguria di Levante fino al Triveneto. Avremo delle piogge a tratti intense anche sul versante tirrenico delle regioni centrali, con qualche fenomeno in arrivo fino in Campania. Il peggio colpirà i settori alpini e prealpini del Friuli Venezia Giulia dove cadranno fino ed oltre i 100 millimetri".

La neve scenderà sulle Alpi inizialmente sopra i 1200 metri, in calo fino agli 800 metri in serata con apporti molto abbondanti sul Friuli Venezia Giulia. Sugli Appennini la quota neve sarà ancora un pò alta al mattino, intorno ai 1400-1600 metri sul settore settentrionale, in calo fino ai 1200 metri dal pomeriggio sera. Al di sopra dei 1700 metri sul resto dell'Appennino centrale, in calo in serata fino ai 1300 metri. Il Libeccio soffierà forte lungo tutta la dorsale appenninica, ma i venti saranno tesi quasi ovunque.

Durante il weekend la situazione migliorerà parzialmente al Centro-Nord mentre al Sud si avranno forti piogge e rovesci. Dal pomeriggio di domenica è previsto un nuovo ed intenso peggioramento sulle regioni centro-settentrionali.

Nel dettaglio:

Venerdì 23. Al nord: precipitazioni diffuse, specie in Liguria e nord-est; tanta neve sulle Alpi centro-orientali. Al centro: piogge diffuse specie sul versante tirrenico. Al sud: peggiora in Campania.

Sabato 24. Al nord: instabile con piogge sparse dal pomeriggio/sera, neve sulle Alpi. Al centro: rovesci pomeridiani specie su Toscana e Sardegna. Al sud: maltempo diffuso con piogge e rovesci.

Domenica 25. Al nord: peggiora in serata al Nordovest. Al centro: bel tempo. Al sud: maltempo con piogge e rovesci, intensi su Sicilia e Calabria.

Tendenza: piogge e temporali per tanti giorni.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza